Le porte di Udine sono un importante elemento storico e architettonico della città friulana. Si tratta di un insieme di accessi alle mura cittadine che furono costruite a partire dal medioevo per proteggere il centro urbano dalle invasioni esterne.

Attualmente, delle sei porte originarie, ne rimangono solo tre: Porta Aquileia, Porta San Francesco e Porta del Torrione. Le altre tre, ovvero Porta Cividale, Porta del Vescovo e Porta del Soccorso, furono demolite nel corso dei secoli.

La più antica delle porte rimaste è Porta Aquileia, che risale al XII secolo e si trova a nord-est della città. La porta è costituita da un arco a tutto sesto in pietra a vista, sormontato da una torretta merlata e coronata da un grande orologio. Nel corso dei secoli, la porta ha subito diversi interventi di restauro e ampliamento, ma la struttura originaria è ancora visibile.

Porta San Francesco, situata a sud-ovest della città, risale al XVI secolo ed è stata costruita in stile rinascimentale. La porta è costituita da un blocco di pietra squadrata, sormontato da una grande loggia a tre arcate e da una torretta merlata. Inoltre, la porta ha subito numerosi interventi di restauro e consolidamento, ma la struttura originaria è ancora visibile.

Infine, la Porta del Torrione, situata a nord-ovest della città, risale al XVII secolo ed è stata costruita in stile barocco. La porta è costituita da un grande arco a tutto sesto, sormontato da un torrione merlato e da un orologio. Inoltre, in passato la porta era dotata di un ponte levatoio, che veniva sollevato per impedire l’accesso ai nemici.

Le porte di Udine sono testimoni della storia della città e della sua evoluzione architettonica nel corso dei secoli. Oggi rappresentano una meta turistica molto apprezzata dai visitatori, che possono ammirare la maestosità delle porte e immergersi nell’atmosfera storica della città.

Nei dintorni

Le porte di Udine rappresentano un importante punto di interesse turistico per la città, ma nelle vicinanze ci sono molti altri luoghi da visitare. Ecco alcune delle attrazioni più interessanti da non perdere:

1. Il Castello di Udine: situato a pochi passi da Porta Aquileia, il castello è il simbolo della città e ospita il Museo Civico. All’interno si possono ammirare opere d’arte, reperti archeologici e diverse collezioni di oggetti antichi.

2. Il Parco del Cormor: situato a sud-ovest della città, il parco è un’oasi verde che si estende per oltre 2 km². Inoltre, all’interno si trovano percorsi ciclabili e pedonali, aree giochi per bambini, un laghetto artificiale e numerose specie di piante e animali.

3. Il Museo Archeologico del Friuli: situato nel centro di Udine, il museo ospita importanti reperti archeologici provenienti dalla regione. Inoltre, tra le collezioni più interessanti ci sono quella preistorica, quella romana e quella paleocristiana.

4. Il Colle del Castello: situato a nord-est della città, il colle è una delle zone più panoramiche di Udine. Dalla cima si può ammirare la città dall’alto e godere di un panorama mozzafiato sulle montagne circostanti.

5. Il Museo Etnografico del Friuli: situato a pochi passi da Porta San Francesco, il museo raccoglie oggetti e testimonianze della vita e delle tradizioni del Friuli. Tra le collezioni più interessanti ci sono anche quelle sul lavoro contadino, sull’artigianato e sulla cultura popolare.

6. La Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo: situata a pochi chilometri da Udine, la riserva è un’area protetta che si estende per oltre 700 ettari tra la laguna e la foce del fiume Isonzo. All’interno si possono ammirare numerose specie di uccelli migratori e godere di un paesaggio naturale unico nel suo genere.

Questi sono solo alcuni dei luoghi da visitare nelle vicinanze delle porte di Udine. La città e la sua provincia offrono anche tantissime altre attrazioni turistiche, tra cui ville storiche, castelli medievali, borghi antichi e splendide aree naturali.